Da dove vengono i free...

Publié le par Raffaella

Oggi il mio blog ha la luna storta... non mi fa vedere i commenti, almeno non tutti, non mi inserisce il piccolo riassunto in francese dell'articolo sui lavori estivi (che sia perchè il mio francese scritto è improponibile? ah, ah, ah... effettivamente potrebbe essere!), insomma, per evitare di passare le prossime due ore a cercare di far apparire ciò che "integravo", ho deciso di scriverlo in un articolo a parte.

Anche perchè, mentre mi scervellavo a cercare di ricordare da dove venisse il free "Je vous porte bonheur" ho riflettuto che, non so voi, ma io ho una montagna di free, scaricati sull'onda dell'entusiasmo da "accumulo", messi nel pc (quelli che non ho perso durante il crack di fine maggio) in qualche cd, qualcuno stampato e messo nell'archivio... eh già, l'archivio.. il mio comincia a fare una discreta concorrenza alla biblioteca vaticana, tra riviste italiane, straniere, free, schemi, kit etc... ho da ricamare per il prossimo millennio, eppure, se vedo qualcosa di nuovo, mi butto!

Che io sia da ricoverare?!?

Comunque, bando alle ciacole, il free francese per il biglietto d'auguri è di "les creations de Chrystelle" e lo potete trovare su questo blog, dove c'è uno spazio dedicato alle interviste alle creatrici e ai loro "cadeaux".

http://fandepetitescroix.over-blog.com/categorie-314614.html

Buona passeggiata!!

I was searching the site from which I got the free "Je vous port bonheur" (I bring you luck) and I was wondering about what it is that "forces" a stitcher to keep on searching more and more things to add to an already-tremendously-big-stash... I have enough patterns and kits to stitch for the next thousand years, why do I "fall" again each time I see something new? Am I stitchaholic?!? Yes, I am!!!

 

 

 

Publié dans Crocetterie

Pour être informé des derniers articles, inscrivez vous :

Commenter cet article

Gabry 21/08/2006 14:46

Grazie per la dritta... :-))un bacio