Woody Allen... un mito

Publié le par Raffaella

Oggi, mentre mettevo mano a questa mia nuova creatura e cercavo di sistemarla un po', ho creato uno spazio: pensiero del giorno, e ho inserito una frasetta di Woody Allen.

Devo dire che era tantissimo tempo che non lo rileggevo (forse perchè le sue vicende "umane" avevano oscurato quelle letterarie... insomma, per farla breve, ho ripreso un volumetto la cui lettura mi ha fatto fare probabilmente le migliori risate della mia vita, una vita fa!

Si intitola "Saperla Lunga", e ci sono dei pezzi veramente sfiziosi, come questo qui:

"...possiamo asserire che l'universo consiste di una sostanza che chiameremo "atomi", o che altrimenti potremmo denominare "monadi". Democrito la chiamò atomi. Leibniz la denominò monadi. Fortunatamente i due uomini non si incontrarono mai,altrimenti sarebbero ancora lì a blaterare. Queste particelle erano messe in movimento da una certa causa o da un principio primo, o forse da qualcosa caduto da qualche parte. Il fatto è che ormai è troppo tardi per porvi rimedio, salvo forse mangiare del pesce crudo. Ciò, naturalmente, non spiega il perchè l'anima è immortale, nè dice alcunchè circa una vita dopo la morte, o della sensazione che prova mio zio Sender di essere pedinato dagli Albanesi..."

 

Publié dans Quattro chiacchiere

Commenter cet article