Universi paralleli

Publié le par Raffaella

Si ricomincia.
Piano, affaticati e rigenerati insieme, felici e al tempo stesso sgomenti all'idea che l'estate è appena iniziata e che molti, troppi giorni di caldo soffocante dovranno ancora arrivare...
In risposta alle nostre speranze, abbiamo avuto sole a volontà, mare limpido e accogliente, brezza gradevole e costante, nuove amicizie, tante avventure e poi castelli di sabbia... tanti,  di ogni foggia e grandezza, fortezze rudi e inespugnabili, con i cannoni e le postazioni degli arcieri, ma anche "torrinuvole" delicate e decorate, rilucenti di conchiglie colorate, di telline e "cannolicchi", di sassi, ceramiche e vetri smerigliati ad illuminare le stanze principesche, ponti levatoi, piscine e persino laghetti con ninfee.
Si sa, le donne sono decoratrici per indole, i maschi tendono alla funzionalità, ed è stato bellissimo vedere questi due nano-universi paralleli incontrarsi e scontrarsi in miniolimpiadi spiaggesche, provare a spiegarsi reciprocamente che i castelli servono per difendere ed offendere, per combattere battaglie epiche, e no, invece no, servono a mostrare affreschi e colori, e ori e splendori, e che se ci sono delle bacchette magiche o delle fate nei dintorni è anche meglio.
Il bagnino - eletto giudice unico ed imparziale - ha esaminato i manufatti (anzi, i "manine-fatti") e alla fine ha emesso il suo inappellabile verdetto: vincitrici assolute le decoratrici delle "Torrinuvole", che quelle finestrelle fatte di vetri smerigliati e la sabbia sbrilluccicosa lungo le mura di cinta meritavano il primo premio e magari anche la copertina di Casa Vogue!  :-)
Nei prossimi giorni, quando riemergerò dal tourbillon di lava-stendi-stira, andrò a cercare qualche foto di cotanta meraviglia nella digitale.
Intanto, ho aggiunto un paio di postulati ai
Teoremi delle vacanze:
1) posta una vacanza della durata di giorni 14, la stessa, inspiegabilmente, si ridurrà di giorni 1,5 alla partenza e di 2-3 al ritorno per la componente femminile adulta del nucleo familiare;
2) qualsiasi farmaco o parafarmaco si decida di lasciare a casa per mancanza di spazio, si rivelerà essere l'unico necessario per tutta la durata della permanenza fuori.


A presto


Publié dans Cuori di mamma

Pour être informé des derniers articles, inscrivez vous :

Commenter cet article

Gorgoglio 07/07/2008 10:48

Bentornatissima cara!

Sandra 06/07/2008 09:31

Bentornata Raffa!!! .. che dolce il tuo racconto... *__*Baci

marina 06/07/2008 08:37

bentornata Raffaella,il mare e le sue esperienze come le descrivi tu mi hanno fatto sognare e ritornare allo stupore di quando ero bambina, grazie e ciao MarinaJXP

mammaepoi 04/07/2008 17:33

gaaaasp... stasera parto anche io per il mare e già mi vedo, nell'arena con le due bestiole, 3 anni e 1, tra i castelli di sabbia ...! ((bentornata, a te!)) B.  

Claudia 04/07/2008 15:05

Beeeentornataaaaaao mamma Raffa quante verità hai narrato...e tutte narrate in maniera sublime ^__^