Blog: istruzioni per l'uso

Publié le par Raffaella

Il mondo è bello perché è vario! 
Il mondo del web, poi, lo è davvero; girando qua e là si incontrano personcine bizzarre,  alcune con la passione per la natura, altre che hanno voglia di parlare della propria vita, altre che – come me – dedicano uno spazio ai propri hobbies creativi, altre ancora che parlano di politica, altre ancora che parlano e punto.

Una di queste ultime, in un momento di particolare bassa pressione nella propria curva bioritmica di simpatia ed intelligenza, mi ha convinta della utilità di una piccola guida per conoscere il blog.

Inizio con l’illustrare alla personcina, ad esempio, che cosa – a mio personalissimo avviso - NON è un blog, o almeno non è QUESTO blog:

- non è un quotidiano e non ci prova nemmeno, ce ne sono già di autorevolissimi;

- non è la velina di un partito politico (anche se, come diceva mio padre, si può capire moltissimo dell’orientamento socio-politico di qualcuno se lo si ascolta parlare con attenzione);

- non è un “passaporta” verso club, sette (da leggersi con la “e” aperta) o partiti politico-religiosi;

- non è un diario personale, almeno non questo qui: ci sono state e probabilmente ci saranno ancora, pagine davvero molto “mie”, ma il mio “personalissimo personale”, in generale, resta fuori dal pc !

 

Questo blog dice chiaramente, fin dalla prima linea visibile sullo schermo, che cosa voglio che sia: un posto tranquillo, pieno di colori, pieno zeppo di punto croce; dunque, mia cara personcina, se guardi con attenzione sullo schermo,  alla tua sinistra, potrai leggere che è questo blog è volutamente inserito nella categoria “LOISIR”.


So che mastichi il francese, visto che in un’occasione ti sei anche divertita a fare “dell’ironia” su chi non lo scriveva in modo corretto, ma a beneficio di altri che passino di qui aggiungerò che in italiano si traduce con “Tempo Libero”.

Immagino si possa convenire che sia sacrosanto diritto di ognuno decidere come trascorrere il proprio di tempo libero, ma, onde evitare che qualche appassionato di safari-fotografici, jogging o bridge si annoiasse a morte cercando qualcosa di interessante da leggere qui, ho voluto aggiungere, appena sotto la scritta “loisir”, che io, qui, parlo prevalentemente di come passo il mio di tempo libero: ricamando a punto croce.

Ho quindi messo un’etichetta ben precisa, proprio perché i lettori di quella enorme biblioteca che è il web non sprecassero tempo su un sito che non era di loro interesse; questo perché anch’io, di solito, sono grata a chi mi consente di trovare più agevolmente ciò che sto cercando, così come, di solito, non mi capita di “distrarmi” sbirciando siti e/o forum che non rivestono per me alcun interesse.

 

Siamo portati a pensare che il buon senso sia cosa comune, ma dal momento che il mondo è vario (oohhhh, quanto è vario), bisogna fare i conti con chi, invece, sembra avere la “sindrome di Tafazzi” (personcina, questa non cercarla su un’enciclopedia medica o sul DSM IV perché non ce la troverai) e allora,  visto che un’etichetta chiara, leggibile ed evidente non sembra scoraggiare visite indesiderate, do qualche consiglio non richiesto alla personcina cui è dedicata questa piccola guida:

-         se il punto croce ti dà la nausea, hai buone probabilità di non incapparvi se nel motore di ricerca non inserisci come chiave “punto croce, hobbies creativi, ricamo”;

-         puoi risparmiarti l’incontro con tela aida e affini anche evitando gli “anelli creativi”;

-         se in particolare questo blog ti dà il mal di testa per scelta di colori, sfondi, blinkies e/o argomenti, puoi restarne tranquillamente alla larga; come per la televisione, anche per internet il dito sul telecomando è il tuo strumento di potere!

 

Ps: oltre al diritto di scegliermi i miei hobbies, rivendico (e sono certa di poterlo fare) il diritto di lasciare commenti se, dove e quando voglio!!

Potrei aggiungere – a tuo esclusivo uso e consumo - che c’è chi di bambini parla e chi non spreca chiacchiere inutili e FA, fa quotidianamente, dalle 8 del mattino alle 6 di sera (qualcuno anche più a lungo) senza chiedere ringraziamenti o medaglie (o l’equivalente in commentini in coda agli articoli), ma non vorrei affaticare ulteriormente le tue sinapsi già provate da tutto questo lilla su fondo rosa.

Sperando che tu possa trovare approdi a te più consoni, ti rinnovo l’invito a passeggiare altrove.   

Publié dans Giramenti

Pour être informé des derniers articles, inscrivez vous :

Commenter cet article

Aylaso_ 20/12/2007 11:37

Sono capitata quì per caso, e ho letto con molto interesse ciò che hai scritto. Non sai che bene mi ha fatto leggere tutte le tue ragioni, che per altro come tutte, condivido, ma spiegate in maniera così chiara, e ferma, senza offendere a male parole nessuno!Complimenti sinceri, e a chi non piace cosa trova in giro, quando non offende nè pudore, nè religione alcuna, beh, cerchi altrove e qcosa di suo gusto in questo immenso mondo che è internet, lo troverà di certo.

Raffaella 21/12/2007 17:11

Grazie per la tua visita, ed il tuo messaggio.A prestoRaffa

Carlotta 28/05/2007 13:41

Ciao Raffa, anche se io non capito molto spesso da queste parti ti posso assicurare che hai fatto prorpio bene a rispondere alle rime a chi ti ha rotto le scatole!!!!!!Il tuo blog è veramente un angolo di tranquillità, quindi chi non vuole capitarci può tranquillamente starne alla larga!!!!!Ma non ti arrabbiare... di stupidi al mondo ce ne sono tanti.... bisogna saperci convivere!!!!Baciotti!Carlotta

Paola 28/05/2007 11:11

guarda, non vale neanche la pena perdere il proprio tempo per certe persone, fai come me che ignoro e vado avanti, io qui ci vengo volentieri mi fa piacere leggerti sia che parli di crocette che no....;-)

Bruna 28/05/2007 10:33

Ciao!! Ho trovato davvero giusto quello che hai scritto. Non vedo perchè questa persona non và a visitare altri siti, magari più vicini ai suoi gusti...Raffa, non prendertela, la gente spesso apre la bocca solo per dargli fiato.Il mio motto è "non ti curar di loro ma guarda e passa!".Il tuo Blog mi piace molto, continua così...Un bacioneBrunetta

patrizia 27/05/2007 17:52

Maaaaaammma miaaaaa!!!! sono stata qualche giorno senza passare da queste parti e guarda che cosa ti ritrovo: la Raffa arrabbiata!!!!Non sò nè chi, nè cosa ti abbia mandato in bestia, ma ho trovato il discorsetto mooooolto eloquente , ben strutturato ed esaustivo! Fai bene a difendere il tuo angolino: noi che lo visitiamo spesso lo troviamo bello, colorato e simpatico ... deve piacere a noi che del ricamo abbiamo fatto la nostra passione e che ci permette, oltretutto, di conoscere tante persone con un amore smisurato per tutto quello che è creatività e  fantasia ... Lascia prender aria alla bocca a chi è solo geloso di non riuscire a creare nulla di così bello ( nè blog, nè altro! )Baci, baciPatty